VOLTUMNA – Ciclope

VOLTUMNA – Ciclope

VOLTUMNA – Ciclope

TITOLO: Ciclope
ARTISTA: Voltumna
GENERE: Extreme Metal
ANNO: 2019
PAESE: Italia
ETICHETTA: Extreme Metal Music

Quarto album per il terzetto laziale che cavalca la scena italiana da diversi anni con discreto successo, risultando oggigiorno fra i nomi più noti del filone evocativo del Metal estremo italiano. I Voltumna si asservono di questo nuovo disco denominato “Ciclope” per trattare nuovamente, in maniera antropologica e mitologica, l’ancestralità e la spiritualità degli antichi Etruschi, tematica che accompagna i nostri sin dagli inizi del progetto. La proposta musicale è quella di un Extreme Metal aggressivo e dalle tinte evocative ed epiche, accostabile alla personalità di band quali Behemoth, Rotting Christ, Necrophobic e più largamente a Dimmu Borgir ed Ade. Seppur nel suo complesso il disco risulti poco incisivo, la qualità compositiva è indubbia: menzioni d’onore vanno fatte specialmente per le sezioni tastieristiche e per certi frangenti di chitarra che si rivelano piuttosto efficaci (vedasi brani quali “Collapsed Island“,  “The Megalithic Circle“, “The Double Spiral” e “Divine Bloodline“). Le vocalità dei due prestanti rimangono su tonalità di mezzeria, senza sfociare né nei gutturali tipici del Death  né negli scream classici del Black, trovando una soluzione canora intermedia fra i due stilemi, funzionale ma di poco impatto. Parlando dell’attitudine generale di questo nuovo capitolo dei viterbesi, va fatto presente che il genere principale di riferimento è il Death Metal, nelle sue accezioni più melodiche e serrate, mentre la componente prettamente Black risulta essere secondaria seppur permanente: parti molto veloci ed aggressive vengono incastrate ad altre più d’effetto ed evocative con annessi inframezzi dal gusto epico, rimandando alle linee compositive di Rotting Christ e Behemoth. “Ciclope” è un disco che mette in tavola una buona dose di personalità, ma che risulta piuttosto mediocre nel suo complesso: indubbia la presenza di buoni brani così come di un certo estro compositivo e di capacità nel suonare, ma l’impatto e la memorabilità sono piuttosto deboli. Certo non di aiuto la produzione, piatta ed incolore. Prova di poco sopra la sufficienza.

Voto: 66/100

 

TRACKLIST:
1. Entering The Wrong Circle
2. Collapsed Island
3. The Megalithic Circle
4. Cosmos
5. La Furia Dei Ciclopi
6. Divine Bloodline
7. Hybris
8. The Double Spiral
9. When Giants Walk This Earth
10. Sublime Astral Conception

LINE UP:
Haruspex (Michele Valentini) –
guitars, vocals
Phersu (Emiliano Natali) –
vocal, bass, programming
Augur Veii (Edoardo Di Santo) –
drums

WEB:
Facebook
Bandcamp
Official

Avatar

matteo-antonelli

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *