GLINCOLTI – Terzo Occhio – Ad Occhi Aperti (Deluxe Edition)

GLINCOLTI – Terzo Occhio – Ad Occhi Aperti (Deluxe Edition)

GLINCOLTI – Terzo Occhio – Ad Occhi Aperti (Deluxe Edition)

TITOLO: Terzo Occhio – Ad Occhi Aperti Deluxe Edition
ARTISTA: Glincolti
GENERE: Progressive Funk
ANNO: 2019
PAESE: Italia
ETICHETTA: Go Down Records

Dalla ridente Bassano del Grappa, una delle roccaforti dell’alcool veneto situato nell’alto vicentino, provengono Glincolti; band Progressive Funk formatasi nel 2007, con all’attivo tre album in studio con i quali i nostri sono sempre riusciti a migliorarsi alzando costantemente l’asticella.
Quello che propongono è un genere difficilmente inquadrabile, la dicitura pocanzi citata (Progressive Funk) è comunque la proverbiale punta dell’iceberg, visto che all’interno dei loro brani si trovano reminescienze Psych, spunti Jazz/Fusion e parti Hard Rock: davvero niente male, visto che avendo un sound quasi totalmente strumentale è difficile risultare interessanti per l’intera durata di un intero studio album, cosa che invece a loro riesce per nostra (e loro) fortuna.
Dopo una tripletta di lavori questi cappelloni veneti decidono di fare una mossa un po’ particolare: se avete presente album come Six (Soft Machine, 1973) o Fandango! (ZZ Top, 1975) avrete già intuito la struttura del disco, la prima parte un live mentre la seconda in studio, per di più in edizione limitata a 300 copie numerate con tanto di voucher interno per scaricare fino ad un massimo di tre copie digitali dell’album, scelta questa molto azzeccata aggiungiamo noi, anche solo per condividere questo album in maniera legale con un paio di amici.
Dietro a una coloratissima copertina dai toni fumettistici, il vinile (nero o giallo) in questione nella prima parte presenta quattro canzoni che il gruppo ha avuto la fortuna di suonare in una location decisamente suggestiva: stiamo parlando del Labirinto del Masone a Parma, che negli ultimi anni abbiamo “incontrato” più d’una volta grazie ai concerti svolti dai Sunn O))) e Ulver. I suoni sono molto buoni e nitidi, il che è un grosso punto a favore che permette di cogliere tutte le sfumature presenti in queste quattro strumentali molto divertenti.
Nuvole è un opener di riscaldamento dai toni soft e delicati che trova il suo momento clou nell’assolo di chitarra, il quale unisce con maestria i toni decisi del Rock con i toni leggeri ed eterei del pezzo, mentre Sprigionato è un brano più spigoloso e vicino al Jazz Rock, grazie al sax di Alessandro Brunetta (che si cimenta pure con le tastiere) qui protagonista anche in fase solista. Con Medico si ha quello che personalmente ritengo il culmine di questa esibizione: difficile dopotutto rimanere indifferenti dinnanzi ad un brano che con un giro di chitarra Psych, con estrema disinvoltura, va a parare su lidi Jazz Rock per poi avvitarsi su se stesso grazie ad una serie di trame soliste acide per poi concludersi con un finale roccioso dalla grinta Hard Rock. Una prova notevole, non trovate? Marea d’altro canto ha suoni meno ruspanti, ma seppur le sonorità siano più controllate la fantasia non manca.
E del lato b invece, cosa c’è da dire? Beh, troviamo una tripletta di canzoni registrate dalle session del terzo album ma all’epoca scartate: Triporno grazie ad una batteria dotata di un gran tiro, al basso ipnotico e alla voce di Sara (cantante dei Messa qui in veste di ospite) potrebbe con un pizzico di fortuna diventare una hit Soul/Funk di successo, invece con Ad Occhi Aperti si torna su sonorità Prog/Rock/Funk più classiche per questi musicisti, ed infine arriva Insonnia che oltre ad essere il pezzo più corto è pure quello più sperimentale vista la presenza di vari oggetti usati a mo’ di percussioni (più qualche piccola “botta” di bassi) e la sua atmosfera surreale.
In attesa di un quarto album in studio da parte de Glincolti godiamoci questa pubblicazione e i precedenti lavori: se quanto avete letto ha stimolato la vostra curiosità, beh sappiate che sul sito del gruppo potrete scaricare in maniera totalmente gratuita i primi due album, quindi non mi rimane che augurarvi buon divertimento con la musica fatta da questi baldi musicisti nemici dei barbieri.

Voto: 80/100

Tracklist:
01. Nuvole (Live)
02. Sprigionato (Live)
03. Medico (Live)
04. Marea (Live)
05. Triporno
06. Ad Occhi Aperti
07. Insonnia

Line Up:
Roberts Colbertaldo – Batteria
Andrea Zardo – Basso
Alberto Piccolo – Chitarra
Alex Donanzan – Chitarra

Special Guest:
Sara Bianchin – Voce nel brano Triporno
Jason Nealy – Chitarra
Andrea F. – Remix nella Jam Insonnia 
Alessandro Brunetta 
– sassofono, tastiere

WEB:
GLINCOLTI
Ad Occhi Aperti | Glincolti (bandcamp.com)
GLINCOLTI | Facebook

 

Sebastiano Dall'Armellina

sebastiano

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *