THE CLAN – Quattro Giorni Fuori Porta

THE CLAN – Quattro Giorni Fuori Porta

THE CLAN – Quattro Giorni Fuori Porta

TITOLO: Quattro Giorni Fuori Porta
AUTORE: The Clan
GENERE: Folk Rock/ Cantautorato Indipendente
ANNO: 2019
PAESE: Italia
ETICHETTA: /

 

I The Clan sono una band della Brianza nata nel 2013, con all’attivo più di duecentocinquanta concerti in Italia ed all’estero; realtà consolidata del nostro panorama, riescono ad unire lo spirito Folk Rock a quello Irish, creando pezzi dal ritmo sfrenato.
Con alle spalle tre album, il 15 Aprile di questo anno licenziano il loro primo EP Quattro Giorni Fuori Porta, dal sound “leggermente” differente da quello a cui siamo abituati. La band, questa volta, si concentra maggiormente su i testi pur mantenendo la matrice Folk, dando così vita a quattro brani semplici e diretti. Il concept di Quattro Giorni Fuori Porta è la narrazione, traccia per traccia, di una giornata particolare, vista e vissuta da un certo punto di vista. Le storie sono profonde e trattano di tematiche vicine alla band, intensificando così la presa sull’uditore; chissà, probabilmente nell’ascolto vi ritroverete in uno dei brani.
L’ EP si apre con Il Giorno Più Freddo Dell’Anno, il cui tema è quello della caccia. Esso viene raccontato attraverso la storia di Rachele (una mamma cervo ndr.), la quale viene uccisa da un cacciatore; un dramma che ricorda il cartone Bambi. Sebbene l’argomento sia infelice, la melodia che lo accompagna ricorda quella di una “ballata” popolare, fatta principalmente di chitarra e violino. Come le canzoni folkloristiche, anche questa traccia porta dentro di sé un chiaro messaggio: il disappunto della band verso caccia. La traccia seguente è Il Giorno Con Te, una sorta di “scioglilingua” scanzonato, da ripetere come un “mantra” nei momenti più tristi della giornata. La musica serrata e che invita a ballare saltellando, accompagna un forte messaggio di incoraggiamento (quasi “spirituale”) sul ricercare qualcosa che ci spinga ad “andare avanti”, nonostante tutto e tutti. La canzone, nella sua semplicità strutturale, fatta di versi brevi e contrapposti, ricorda a tutti le cose belle e brutte della vita; dal giorno in cui si è arrabbiati, a quelli di pace, dobbiamo prendere “gioie e dolori”, rimanendo saldi ed attaccati al nostro “punto fermo”. Il Giorno Prima di Morire è il brano più “toccante” di questo lavoro e, probabilmente, quella più “intima” per la band; dalla storia di Angelo che, per un banale problema di salute, ha rischiato di morire, si crea una sorta di “ode alla vita”. Il racconto da cui è tratta diventa pretesto per far riflettere sulla caducità della vita e di come sia necessario assaporarne ogni momento.
L’ultima traccia è Il Giorno Migliore, incentrata sul profondo disagio di una bambina con i genitori divorziati; una situazione “pesante” che, inevitabilmente, ne condiziona e segna l’esistenza.
In sole quattro tracce i The Clan riescono a trasmettere al pubblico dei messaggi importanti su tematiche”pesanti” e che riguardano un po’ tutti. Le musiche dal sapore Folk trasformano le canzoni in “ballate popolari”, pur mantenendo una chiave più Rock che li contraddistingue. Nell’ascolto ritroviamo un vago “sapore” Ska-Punk della metà anni 90′ e primi 2000, in particolare nel cantato di Angelo Roccato che ricorda un po’ quello di Olly degli Shandon. Oltre ciò, anche la musicalità e la semplicità dei testi conferma tale similitudine, sebbene violini e ritmi più concitati contraddistinguano i The Clan come band Irish-Folk. L‘EP, quindi, non può meritare che un giudizio positivo, grazie al suo essere “fresco”, genuino, diretto ed un azzardo artistico ben riuscito.
L’impegno e la concentrazione posta nella stesura dei testi, ha creato un prodotto (forse) più “commerciale” di quelli precedenti, pur mantenendo sempre alta la qualità grazie alle storie narrate. La formazione ridotta scelta per l’occasione è stata all’altezza delle aspettative, la cui produzione risulta interessante ed emozionante.
Nonostante gli incisivi cambi di line-up, la band sembra pronta a lanciare un nuovo quarto album, forte dei cambiamenti al proprio interno e con una gran voglia di rimettersi in gioco.
Con Quattro Giorni Fuori Porta, i The Clan, si riconfermano come uno dei gruppi più sperimentali ed apprezzati del panorama italiano, speriamo di riascoltarli presto!

 

VOTO: 75/100

 

TRACKLIST:

  1. Il Giorno Più Freddo
  2. Il Giorno Con Te
  3. Il Giorno Prima di Morire
  4. Il Giorno Migliore

LINE UP:

Angelo Roccato – Testi/ Musiche/ Produzione/ All Struments
Francesco Ricci – Violini

 

WEB:

Facebook
Youtube
Web

 

 

Avatar

marianna

Amante di live e fotografia, quando non scrivo di concerti, li fotografo. Ascolto principalmente Folk e Heavy Metal. Svapo addicted, acida, sarcastica e pignola, il tutto concentrato in 1.58 metri di pura cattiveria.

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *