SOFISTICATOR – At Whores With Satan

SOFISTICATOR – At Whores With Satan

SOFISTICATOR – At Whores With Satan

TITOLO: At Whores With Satan
ARTISTA: Sofisticator
GENERE: Thrash Metal
ANNO: 2018
PAESE: Italia
ETICHETTA: EBM Records

Sempre più convinto che sia la grigia cappa di calore che appesantisce ogni fottuta giornata, nell’ultimo periodo, a solleticare dal basso (sotto la cinta) i più strani desideri e quella voglia sfrenata di fare tabula rasa di muri e persone… in una sorta di remake casalingo a basso costo di Falling Down, emulando le gesta di William “Bill” Foster (ma per motivi più terreni); e sono sempre più convinto che sia questo momento preciso a spingere a sprofondare, sempre più a fondo, la faccia tra i seni del primo vero amore musicale del Metal, il Thrash; quello più grezzo, scorretto, volgare, violento. A saziare questa voglia ci pensano i fiorentini Sofisticator. Band Thrash Metal old-school influenzata principalmente da gruppi come Exodus, Slayer, Possessed, Overkill e Venom (parte del gotha del Thrash), cominciano come una vera e propria band nel Settembre del 2009 con Disossator alla voce, Popi alla chitarra, Panca al basso e Cosimo alla batteria. Con questa prima formazione il gruppo compone le prime canzoni originali, ma ben presto Panca abbandona il gruppo e si susseguono diversi bassisti; nel frattempo Baron Roccio entra a far parte del gruppo come seconda chitarra. Nel Luglio del 2010 anche Cosimo abbandona il gruppo e viene rimpiazzato da Peppe The Butcher, che porta con se anche Prosciugator al basso: con questa formazione i Nostri si esibiscono in alcune date live, finché ad Ottobre anche i due nuovi arrivati dipartono dalla band. Subito dopo entra in formazione Atomik Bahnhof al basso: con lui la compagine comincia un prolungato periodo dedicato alla composizione di nuovo materiale. Nel Febbraio 2011 entra nel gruppo The Ripper alla batteria: ha così origine la formazione che nel Luglio 2011 registra presso il Putrido Records Recording Studio di Lucca l’album di debutto Camping The Vein, valso il contratto discografico con EBM Records, la quale pubblica l’album il 15 Marzo 2012. Mentre sta per iniziare un nuova serie di live, nella formazione della band si susseguono entrate ed uscite: crescenti problemi portano al licenziamento di The Ripper nel Novembre 2012 venendo egli rimpiazzato, solo temporaneamente, da una vecchia conoscenza della band, Crudelio Von Füst per le restanti date in programma. Nel Gennaio 2013 Fire Eater si entra in formazione come nuovo batterista solo per essere cacciato quattro mesi più tardi a causa del suo comportamento scorretto. Viene richiamato Crudelio Von Füst ma i guai sembrano non voler finire: poco dopo un importante show di spalla agli Exodus, il chitarrista Baron Roccio abbandona a sua volta il gruppo per seguire strade che lo portano lontano dalla musica. Ottobre 2013, arriva in forze Don Hammier come nuovo chitarrista ufficiale. La stabilità sembra essere ritornata, nel Luglio del 2018 la band pubblica il terzo album, At Whores With Satan, ma subito dopo due abbandoni tornano a minare il percorso del gruppo; sia lo storico cantante Disossator sia il chitarrista Don Hammier si ritirano dalla partita. Senza perdere tempo, vengono chiamati a raccolta altri due vecchie conoscenze: Andy Grenade (Forces, Atomic Massacre, Miscreance) alla chitarra e Slaver Dan (Demolition Saint) alla voce. At Whores With Satan, titolo che ricorda subito At War With Satan dei Venom, viene giocato su una scaletta di dieci tracce e l’inizio è dei più originali che potessero esserci… Non esiste video preso da un sito porno che abbia la stessa eleganza e rapidità nel provocare orgasmi multipli in rapida successione come la combo formata dalla “strumentaleViolent Prostitution (Of The Weekend) e Twisted Into Porn. Sensazioni che solo i pruriginosi Nudies degli anni ’60 e i primi film erotici degli anni ’70 erano in grado di far provare… poi è arrivato il Metal e sono salite di livello. Ascoltarsi questi due brani è come vedersi due di quei film uno dietro l’altro, il prequel e il sequel; una vertigine di riffs e scambi di basso e batteria che devastano a dir poco. Attacco frontale che non cede il passo e non batte in ritirata, che con la successiva Battle Hymen raggiunge la prima delle cime a cui questo disco punta; sfacciata, vagamente simile ai primi Metallica (era-Master Of Puppets) ma più grezza, veloce, scorretta, che non nasconde i suoi riferimenti al sesso più spinto (come l’intero album del resto); brano molto forte nel suo concepimento strumentale e vocale. Le parole tenderebbero a ripetersi nel raccontare le successive Bondage By Blood, Scrotomania, Love And Infection, Masturbating The Priest, Cum Ass Uterus e Vulvager,  basterebbero i delicati e fanciulleschi titoli per capire la piega che questo lavoro prenda durante il suo sfrenato avanzare fino a giungere alla conclusiva At Whore With Satan, summa totale dell’album. I vari capitoli di un racconto che mischia erotismo e sarcastica volgarità con probabili doppie letture celate tra le strofe e i ritornelli (o nei titoli stessi, praticamente pornografiche storpiature di famosissimi brani della storia del Rock e del Metal), che in questa sede preferiamo non svelare lasciandone intatto il senso più immediato.

Un Thrash pesante e crudo che ti sfonda la cassa toracica senza rimpianti e senza pensarci troppo prima di colpire. Nient’altro da aggiungere, sarebbero tutte parole superflue.

VOTO: 78 / 100

TRACKLIST:

  1. Violent Prostitution (Of The Weekend) [Instrumental]
  2. Twisted Into Porn
  3. Battle Hymen
  4. Bondage By Blood
  5. Scrotomania
  6. Love And Infection
  7. Masturbating The Priest
  8. Cum Ass Uterus
  9. Vulvager
  10. At Whores With Satan

LINE-UP

Slaver Dan – Voce

Popi – Chitarra

Andy Grenade – Chitarra

Atomik Bahnhof – Basso

Crudelio Von Füst – Batteria

WEB:

Facebook

YouTube

Avatar

daniele_vasco

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *