DOG’S MACHETE – Molla L’Osso

DOG’S MACHETE – Molla L’Osso

DOG’S MACHETE – Molla L’Osso

TITOLO: Molla L’Osso
ARTISTA: Dog’s Machete
GENERE: Rock N’ Roll / Punk Rock / Surf Rock
ANNO: 2018
PAESE: Italia
ETICHETTA: Auto-prodotto

«Quando un cane randagio va in giro per la strada prima o poi incontrerà un altro cane che si unirà a lui… »

I Dog’s Machete sono una band Punk Rock nata nell’Ottobre del 2014 a Latina da un’idea di Marco Nalli, batterista e autore dei testi. La formazione iniziale si compone di tre elementi, oltre a Marco troviamo Stefano D’Angelo al basso e Andrea Vispi alla chitarra. Questa line-up prosegue senza cambiamenti per circa un anno e mezzo, provando diversi cantanti e scrivendo sei pezzi che andranno a comporre il primo EP del trio. A Maggio del 2016 entra in formazione Paolo Bianchini alla voce (in seguito anche chitarra ritmica). Con questa nuova formazione, il quartetto entra subito in studio e nel Luglio dello stesso anno esce Stalk’N’Roll, registrato in presa diretta allo studio Casarmando di Armando Croce. Dopo l’uscita del primo parto discografico, il gruppo inizia a dar vita ad alcune serate live ed aprire i concerti per diverse band locali come i Senzabenza e i Bone Machine. Nel dicembre del 2016 Andrea lascia la band per problemi personali e subito entra Mirko Milani, amico di vecchia data appena tornato in patria dopo essere stato circa dieci anni in Messico; con il suo ingresso la band guadagna un sound molto più orientato al Surf Rock rispetto allo stile più “tradizionale” di Andrea. Superato qualche piccolo live di assestamento della nuova line-up, ad Agosto 2017, il poker laziale si chiude in sala prove per finire il suo debut-album entrando in studio di registrazione, al Kent Industrial, a Giugno 2018. Molla L’Osso viene presentato al Sottoscala 9 il 12 Ottobre 2018. Lo stile della band è molto scarno e diretto, un Punk Rock che pesca ampiamente dal Punk anni ’70 riportandone la ruvidità e l’essere sfacciato e la sua irriverenza. Arrangiamenti ridotti all’osso che non lasciano spazio a commistioni o sperimentazioni di sorta, salvo qualche piccola variante sul tema in alcuni pezzi. Undici canzoni rapide costruite su ritmiche basso-batteria nette e precise, riffs affilati e sgraziati, voci disturbanti e distorte; a differenziarsi sono solo i testi che portano allo scoperto quelle storie che nascono nei bassifondi di ogni città e che spesso nessuno non vuole vedere o non vuole sentire.

Gli elementi non sono molti e i brani, musicalmente, non variano in maniera sostanziale tra di loro mantenendo una certa linearità che non lascia alcun passaggio impresso nella mente; ma nonostante questo l’impronta scanzonata e stradaiola del Punk rende comunque questo album godibile.

VOTO: 65 / 100

TRACKLIST:

  1. Disagiato
  2. Molla L’Osso
  3. Devil Pusher
  4. Vendetta
  5. Sousha
  6. Il Cane Del Quartiere
  7. Padre Infedele
  8. Time To Overdose
  9. Un’Altra Rissa
  10. Blackout
  11. Te Possono Da Tante Cortellate

LINE-UP:

Marco – Batteria

Stefano – Basso

Mirko – Chitarra

Paolo – Voce / Chitarra

WEB:

Facebook

Bandcamp

Avatar

daniele_vasco

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *