Cân Bardd – Nature Stays Silent

Cân Bardd – Nature Stays Silent

Cân Bardd – Nature Stays Silent

 

TITOLO: Nature Stays Silent
ARTISTA: Cân Bardd
GENERE: Epic/Atmospheric Folk Black Metal
ANNO: 2018
PAESE: Svizzera
ETICHETTA: Northern Silence Productions

Cân Bardd, duo Svizzero formato nel 2016 da Dylan Watson e Malo Civelli (entrambi membri appartenenti anche alla band Viking/Folk Metal Kaatarakt) ci propone in questo 2018 il suo primo full length, Nature Stays Silentdopo aver rilasciato il singolo A Gift for Nature nel 2017.  Parliamo di un album composto da otto tracce licenziato in Marzo dalla Northern Silence Productions in tiratura limitata (1000 copie). Un platter dalle atmosfere glaciali, evocativo e al tempo stesso melodico già dalle prime note dell’intro, caratterizzata da chitarre acustiche, arpe e tamburi accompagnati da chitarre distorte unite allo scrosciare delle acque di un fiume. Il sound si rifà a band come Caladan BroodElderwind e Saor pur riuscendo comunque a mantenere una propria identità, sia per la gran varietà di strumenti presenti (spaziando da alcuni maggiormente folkloristici ad altri più Sinfonici), sia per le tematiche affrontate, le quali risultano molto coinvolgenti (andando dall’elogio alla natura in ogni sua forma a situazioni atte a celebrare  le proprie radici, come in My Ancestors). Le chitarre riempiono ottimamente le basi di Synth, esaltando la lead guitar.  Le percussioni sono molto grintose, con quel po’ di riverbero che rende la voce altrettanto possente e cavernosa, spesso alternata anche con parti di cantato in pulito, quasi facendo apparire i cori un qualcosa di cerimoniale. I brani sono cantati in Inglese ad eccezione di Méditation GlacialeOcéan, le quali sono cantate interamente in francese e Abîme che fonde inglese e francese insieme, una scelta molto curiosa. A proposito di questi ultimi due brani, insieme ad Underwater sono forse quelli che maggiormente si differenziano rispetto agli altri: Océan richiama quasi gli Eluveitie per le melodie di flauti e quell’atmosfera folkloristica, quasi tradizionale, mentre Underwater e Abîme uniscono Atmospheric Black Metal e Depressive, dove lo scream grintoso lascia spazio a delle urla più disperate: delle grida di sfogo vere e proprie. A Gift For Nature, ultima traccia del lotto,  la quale lo ricordiamo è stata anche il singolo rilasciato dalla band nel 2017,  è il vero e proprio elogio alla natura descritto a inizio recensione. Le percussioni si fanno molto più violente tra le rullate potenti e i blast beat vigorosi mentre le melodie riescono quasi a trasportare l’ascoltatore in uno stato di trance, risultando evocative e malinconiche, degne di uno scenario “fantasy”. Per concludere, il primo lavoro dei Nostri si rivela davvero interessante tenendo conto del fatto che si tratta di un genere dove è difficile emergere; eppure i Cân Bardd sono riusciti nel loro intento, non appieno, ma in maniera discreta. C’è ancora molta strada da percorrere ma hanno tutte le carte in regola per poter rilasciare dei lavori di tutto rispetto. 

VOTO: 75/100

 

TRACKLIST:

  1. Introduction
  2. My Ancestors
  3. An Evolving Painting
  4. Méditation Glaciale
  5. Underwater
  6. Océan
  7. Abîme
  8. A Gift For Nature

 

LINE UP:

Dylan Watson: Batteria

Malo Civelli: Voce, Chitarra, Tastiere e Basso

 

WEB:

Facebook

Bandcamp

Avatar

innerfrost

dal 2009 al 2012 sono stato bassista e seconda voce dei Kadaverica, gruppo blackened death metal situato nel territorio Piacentino. Recentemente abbiamo ripreso in piedi il progetto dove ri registreremo il nostro primo Album "Decade of Karnak" Precedentemente sono stato chitarra e seconda voce dei Geschlecht, gruppo Groove Metal di Piacenza/Pavia. Attualmente sono chitarrista e seconda voce dei Ny Mynd (Death Metal con influenze Black e Thrash) e ho un progetto Atmospheric Medieval Black Metal chiamato Myr.

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *