Il Black Metal, un genere nato con l’intento di dare una nuova forma al male e all’oscurità; Negli anni, diversi musicisti sono stati sotto i riflettori per episodi di vario genere, quali: chiese bruciate, omicidi, suicidi, tematiche crude, scomode e via discorrendo. Ovviamente la parola Black Metal ci fa pensare di istinto a paesi del Nord Europa come Norvegia, Svezia, Finlandia, e come biasimarci per questo; anche in Italia abbiamo avuto band che hanno deciso di ergere la nera fiamma.
In questa rubrica cercherò di ricalcare sia la loro storia, sia la loro discografia sia eventuali curiosità, ogni informazione è dovuta ad una vasta ricerca sia via web che su Webzine, Fanzine cartacee e contatti personali con alcuni musicisti che vi presenterò.

Ecco dunque a voi la prima decade di questa rubrica, buon viaggio all’inferno!

 

 

PRIMA DECADE:  1980/1990

 

 

 

☠ NECRODEATH ☠

Risultati immagini per necrodeath

Inizialmente conosciuti come Ghostrider, la ormai storica band formata da Peso (batterista della band) nel 1985 rilasciano sotto il nome di Necrodeath la loro prima demo “The Shining Pentagram“, demo che fonde la velocità del Thrash con la violenza del Black Metal. Una demo che lascia subito capire cosa vuole proporre la band: Black/Thrash rapido, cattivo, oscuro al tempo stesso e senza fronzoli.
Nel 1987 uscirà il loro primo Full LengthInto The Macabre” sotto la Nightmare Production  inizialmente in vinile inizialmente. L’album si presenta molto potente e diretto; il loro sound, inoltre, influenzò su certi aspetti band come Mayhem, Immortal e Marduk. Le loro tematiche trattano spesso di satanismo, occultismo e violenza. La voce di Ingo risulta molto potente e il disco viene acclamato positivamente dal pubblico e dalla critica. L’album risulta molto grezzo ma ricco di atmosfere oscure ma allo stesso tempo violente.
Nel 1989,  viene rilasciato sotto la Metal Master Records il secondo Full LengthFragments of Insanity“.
Nel 1998 Ingo lascia il posto di vocal, che verrà preso da Flegias (batterista dei Cadaveria ed ex batterista degli Opera IX). Il suo stile vocale risulta perfetto per la band e nel 1999 pubblicheranno il loro 3° album “Mater of All Evil” licenziato dalla Scarlet Records.
La voce di Flegias dona all’album uno stile tutto nuovo e dimostra che i Necrodeath riescono a mantenere la linea con cui è nata.

 

 

Con Flegias alla voce i Necrodeath registreranno anche (sempre sotto la Scarlet Records):- Black as pitch (2001)
Ton(e)s Of Hate (2003)
100% Hell (2006)
Draculea (2007)
Phylogenesis (2009)
Idiosyncrasy (2011)
The 7 Deadly Sins (2014)
The Age Of Dead Christ (2018)

Old Skull” del 2010 esce invece sotto la Midnight Management e comprende due versioni di Mater Tenebrarum e diverse cover di band come Slayer, Venom, Motorhead, Bathory ecc

Nel 2014 pubblicano su 7 pollici il singolo “Whrat” limitato 250 copie.

WEBSITE

 

 

☠ MORTUARY DRAPE ☠

Risultati immagini per mortuary drape

Altro gruppo degno di nota sono sicuramente i Mortuary Drape che dal 1986 ad oggi continuano a sfornare dei capolavori che continuano a far sognare la scena italiana!!
La band nasce in Piemonte per mano di Without Name (basso e voce) e Wildness Perversion alla batteria (che sarà l’unico membro che dalla loro formazione ad oggi rimarrà fisso). Tra l’87 e l’89 la band registra tre demo, di cui la prima live, mentre le altre due demo sono “Necromancy” dell’87 e “Doom Return” dell’89 sono registrate in studio.
Il sound tipicamente grezzo unisce un Black/Death a sfondo occulto molto intrigante. Le tematiche  trattano d’occultismo e la magia nera; ed esse le accompagneranno durante tutta la loro carriera. Nel 1992 pubblicano il loro primo EP “Into The Drape” sotto la Decapitated Records.
La formazione vede Wildness Perversion alla tastiera, voce e batteria, Diabolic Obsession al basso e, Maniac of Sacrifice alla chitarra.
Successivamente la band parteciperà ad una compilation chiamata “Wine Of Satan”  uscito per l’etichetta greca Spellbound  col brano Into The Catacomba e sarà l’unica band italiana a partecipare a questa compilation.
All The Witches Dance“, primo Full Length della band vedrà la luce nel 1995 sotto Unisound Records: un album molto atmosferico e d’impatto fin dal primo ascolto.
Il secondo EP della band, “Mourn Path” esce nel 1996 e vede l’entrata di Nequam alla batteria e Old Necromancer alla seconda chitarra. L’EP viene pubblicato sotto  Shivadarshana Records (label attiva dal ’94 ma ad oggi chiusa).
Nel 1997, con una line up più stabile e l’entrata sotto la Nazgul’s Eyrie Productions pubblicano “Secret Sudaria“, secondo disco della band.
Il 2000 vede per i Mortuary Drape un anno di quasi totale riformazione della line up con Wildness Perversion alla voce, I.O.R.R. Will Revealed alla batteria, Demon Shadow alla chitarra, Left-Hand Preacher al basso e Backing Vocals, Roaming Soul come chitarra e Backing Vocals ed il ritorno di Without Name al basso e voce e l’entrata nell’Avantgarde Records con la quale uscirà “Tolling 13 Knell“.
Anche questa line up avrà vita breve però. “Buried In Time” del 2004 segue una linea parecchio diversa dai lavori recenti (oltre alla copertina che risulta più “moderna” rispetto alle precedenti) ciò non toglie però la grinta e la cattiveria impiegata anche se spesso hanno subito parecchie critiche.
Nel 2011 sotto la Iron Tyrant viene pubblicato l’EP “Black Flames Of Blasphemy” in un 7 pollici limitato a 3000 copie dove però la formazione vede solo Wildness Perversion.
Il 2013 vede l’uscita di uno split parecchio curioso con gli Shining dal titolo “In The Eerie Colf Where All The Witches Dande” limitato 1200 copie in 7 pollici sotto la svedese Primitive Art Records. L’ultimo album della band, “Spiritual Indipendence” esce nel 2014 con un ulteriore rinnovamento della formazione con Wildness Perversion sempre a batteria e voce, DC alla chitarra e backing vocals, S.C. al basso e backing vocals e SR alla chitarra e backing vocals.

WEBSITE

 

☠ OPERA IX ☠

Risultati immagini per opera ix

Nati come band con elementi Gothic/Doom/Death e mutati successivamente in chiave Black anche gli Opera IX sono una band che ha contribuito allo sviluppo della scena estrema italiana. Nati nel 1988 a Biella per mano del chitarrista Ossian (unico membro rimasto fisso fino ad oggi) pubblicheranno la loro prima demo “Gothik” nel 1990 con Daniel Vintras alla voce e Vlad al basso. L’unione di elementi atmosferici abbinati alle tematiche occulte e alle parti vocali pulite si distacca molto da ciò che saranno i lavori successivi della band, ma resta comunque una demo memorabile. L’entrata di Cadaveria alla voce introduce anche i primi elementi black all’interno di “Demo ’92” (che può vagamente ricordare gli Evol) e l’EP “The Triumph Of Death” del ’93 uscito in formato 7 pollici limitato a 500 copie sotto la Wimp Records.
Nel 1995 sotto la Miscarriage Records pubblicheranno il primo album “The Call Of The Wood“, quest’ultimo unisce maestosamente elementi quasi Folk con elementi Symphonic Black . La voce di Cadaveria, la batteria di Flegias ( che però entrerà con lo pseudonimo di Marçelo Santos) unite alle chitarre e le tastiere rendono questo album un vero e proprio capolavoro.
Sacro Culto“, il secondo album della band viene pubblicato nel 1998 per la label belga Shiver Records, l’album vede l’entrata di Lunaris alle tastiere. Nel 2000 esce “The Black Opera: Symphoniae Mysterioum In Laudem Tenebrarum” un album suddiviso in 6 canzoni da 6 atti e una cover dei Bauhaus.
L’album “Maleventum” del 2002 vede l’uscita di Flegias e Cadaveria che verranno sostituiti da Madras alla voce e Taranis alla batteria.
Formazione che durerà ben poco dato che, due anni dopo, con l’uscita di “Anphisbena” alla voce ci sarà M.The Bard e alla batteria Dalamar.
Strix – Maledictae In Aeternum” del 2012 sarà l’ultimo album che vede Vlad in formazione il quale si dedicherà ad un suo progetto solista. Ritorneranno nel 2015 con l’album “Back To Sepulcro”, pubblicato per la Torinese Dusktone con Ossian alla chitarra, Scùrs al basso, M:A Fog alla batteria, Alessandro Muscio alle tastiere e Abigail Dianaria alla voce.
Attualmente sono in studio per pubblicare il nuovo nuovo album dal titolo “The Gospel” sempre sotto la Label Dusktone

WEBSITE

 

☠ FROM DEPTHS ☠

From Depths - Photo

I From Depths sono una band Melodic Black Metal formatasi nel 1991 a Salerno, Band in cui militò Lord Verminaard (personaggio che tratterò anche più avanti). La band a cavallo del 93/94 rilascia tre demo tape:
LIVE IN ANGRI 1993, una PROMO TAPE del ’93 e infine, ADV. TAPE ’94.
Nel 1995 pubblicano il loro primo EP The “Burning Ice”, il quale vede Lord Verminaard come unico membro. Dopo la pubblicazione del loro primo Full LengthDe Profundis Clamavi” del 1997 Verminaard deciderà di lasciare il progetto per dare vita a un progetto molto più vicino alla sua visione di ciò che realmente è il black metal: Ugluk.
I From Depths riprenderanno vita nel 2006 con una formazione diversa con la quale pubblicheranno la Demo “Anger” nel 2006 e l’EP “Resoaring From The Depths” nel 2007.

 

☠ DUNGEON ☠

Dungeon - Photo

Passiamo ora a coloro che per molti furono la prima band a suonare veramente Black Metal, senza contaminazioni esterne di nessun genere: i Dungeon. Band del Lazio formatasi nel 1991. Prima di loro il Black Metal era un miscuglio di altre influenze o erano band Death Metal convinte di proporre black metal ma che in realtà continuavano a suonare Death Metal. La band fu fondata da Malignancy (ex membro dei Catacomb, ora conosciuti come Novembre), Unborn (Brisen, ex Catacomb) e Elymas (Brisen). La band registrò una sola demo nel 1993 in formato tape, “Bleeding Cross“, demo che però resero questa band storica per il nostro paese. La demo contiene cinque canzoni (inclusa la cover di Welcome To Hell dei Venom). Attualmente risultano ancora attivi dal 2007 ma non è più stato pubblicato nulla dopo quella demo.

 

☠ BRISEN ☠

Brisen - Photo

Successivamente dalla dipartita dai Dungeon, Unborn e Elymas nel 1993 decidono di dar vita ad un altra band molto importante per la nostra scena… i Brisen.
La loro prima demo si intitola “Holocaust Sky“, il sound è caratterizzato da atmosfere quasi glaciali, molto oscure che saranno sicuramente apprezzate soprattutto dagli appassionati del Black Metal vecchia scuola.
Nel 1996 esce sotto la Holocaust Records in formato tape limitato 50 copie e cd limitato 1000 copie “Shade of Soul“, che verrà in futuro ristampato nuovamente in versione tape dalla HOD Production (Etichetta di Grav degli Orcrist) limitato a 50 copie.

Dopo svariati anni di inattività, nel 2007 Pubblicano il loro EP “Madre Tenebra” sotto la Satanic Records.

 

☠ UGLUK ☠

Ugluk - Photo

Prima ho citato Lord Verminaard e la sua creatura, ordunque parliamo di Ugluk, e della sua unica demo pubblicata, “Hveralundr” (che in norvegese arcaico significa “bosco delle fonti’), demo che successivamente verrà inserita in uno split con i Barastir in un LP limitato 300 copie.
Ugluk nasce nel 1993 a salerno per mano di Lord Verminaard, Francesco Morese all’anagrafe, attuale membro degli Apolokia ed ex From Depth, con l’obiettivo di creare del Black Metal marcio e senza compromessi.
piccola precisazione: Ugluk come molti altri gruppi della scena Black Metal deriva da un personaggio del signore degli anelli, infatti è il nome dell’Uruk Hai che uccise Grishnack.
Ma ora parliamo di “Hveralundr” e delle tre tracce che compongono la demo di circa quindici minuti, spiegando anche il significato dei titoli in norvegese.
Hveralundr è una demo dal sound molto grezzo e primordiale e glaciale, si sente l’influenza di molte band della scena norvegese novantiana (successivamente addirittura lascerà Salerno per trasferirsi in Norvegia dove affiancherà Von Blackfrost negli Apolokia, precedentemente nato come one man band).
I testi sono scritti volutamente in norroent (ovvero il norvegese medievale) presi dall’Havamàl e dalla Voluspà, le tastiere hanno un ruolo chiave nelle canzoni dando quel tocco di glacialità ad una base molto violenta e grezza.
La prima canzone della della demo è Ar Var Alda che si basa sulle narrazioni dell’Edda.
La seconda canzone della demo invece è Nam Ekk Upp Runar che narra del racconto di odino quando si è sacrificò per assumere la saggezza runica per poi donarla agli essere umani. Infine la demo si chiude con Moldina Ok Blodit che significa “suolo e sangue”.

CURIOSITA’
Come affermato dallo stello Lord Verminaard in un intervista del 2011 Ugluk fu parecchio influenzato anche dalla politica tanto che Verminaard stesso creò un associazione chiamata Horde of Saruman (che cambiò successivamente nome in Italic Heathen Front), ovvero un organizzazione collegata al circuito degli Heathen Front Europei coordinati allora da Varg Vikernes.

 

☠ EVOL ☠

Risultati immagini per evol black metal

Passiamo agli EVOL, gruppo formatosi a padova nel 1993 per mano del chitarrista Samael Von Martin e il tastierista e voce Prince Of Agony.
La line up si completerà con l’entrata di Marquis of Rex Tenebrae al basso, Count of Insanity alla batteria e Suspiria (Princess of Disease) alla voce. La musica degli Evol è un Atmospheric Black Metal con elementi medievali e Folk che rispecchiano alla perfezione le tematiche affrontate, che variano dagli antichi miti, mondi magici, epoca medievale e filosofia (vi sono varie fonti di ispirazione che spaziano da Tolkien a Lovecraft ad altri scrittori).
La prima demo che pubblicheranno sarà “The Tale Of The Horned King” esce nel 1993, si tratta di una demo tape di quattro brani totalmente autoprodotta mentre la loro seconda demo “The Dark Dreamquest Part 1” viene pubblicato nel 1994 per Maggot Records limitata a 1000 copie.
La band aveva in mente di far uscire un sequel dal titolo “The Dark Of Dreamquest Part 2”, entrambi basati su un concept lovecraftiano ma per varie ragioni questa cosa non si realizzò, ma successivamente, sotto L’Adipocere Records pubblicheranno il concept completo nel loro secondo album “Dreamquest” del ’96. Il primo album invece, “The Saga Of The Horned King” viene pubblicato nel ’95.
Sempre sotto Adipocere Records pubblicheranno l’EP “Ancient Abbey” nel 1998 e il terzo Full Length “Portaits” nel 1999.. l’EP “Tower Of Necromancer” del 2000 viene invece pubblicato presso la Maggot Records in tiratura limitata  a 100 copie e sotto la Black Tears of Death nel 2001 pubblicano la compilation “Dies Irae“.

 

☠ APOLOKIA ☠

Risultati immagini per apolokia

Dopo avervi parlato di Ugluk è giunto il momento di parlare anche del progetto di Von Blackfrost cui prese parte anche Verminaard poco tempo dopo.
Apolokia nasce nel 1994 in Abruzzo, a seguito di vari cambi di line up dovuti a divergenze ideologiche e di visione musicale diverse la line up attuale comprende solo Lord Verminaard e Von Blackfrost.
Entrambi si trasferiranno a Bergen a proseguire il loro progetto (dove tutt’oggi risiedono). Nel ’95 viene pubblicato “Frozen Evokation“, demo tape autoprodotta e nel ’97 rilasciano il loro secondo demo “Fields of Hatefrost“.
Entrambe le demo sono diventate delle vere e proprie chicche per molti collezionisti.
Lo stile della band non si discosta molto da Ugluk e le tematiche affrontate vanno dal satanismo, al nichilismo, alla misantropia.
Il progetto Apolokia verrà messo in ibernazione fino al 2007 , dove torneranno in scena col loro primo EP “Immota Satani Manet” uscito nel 2009 e limitato a 500 copie sotto la label italiana The Oath.
L’atmosfera di questo EP risulta più aggressiva, glaciale e oscura rispetto agli altri lavori, inoltre si ha la partecipazione di Malignancy (Dungeon/Brisen) nella canzone Nihilitic Quintessence.
Il loro primo album vedrà la luce nel 2013, “Kathaarian vortex” pubblicato sotto la My Kingdom Music. Nel 2014 è stata pubblicata una compilation chiamata “MCMXCV . MCMXCVII” pubblicata sotto la War Against Yourself Records e limitato a sole 450 copie

WEBSITE

 

☠ HERETICAL ☠

Risultati immagini per heretical black metal

Passiamo agli HERETICAL, band fondata a Caltanisetta nel 1994 da Azmeroth e nata col nome di Immolator. Sotto il nome Immolator hanno pubblicato tre demo tape:
“De Profundis” nel 1994
“Demonmetal” nel 1995
“I.n N.omine R.ex I.nferi” nel 1996.
Nel ’96 cambiarono il nome in Heretical col quale pubblicarono nel ’97 “Shub Niggurath” e i due primi Full LengthDe Occulta Philosophia” nel ’98 e “Ars Infera” nel 2001.
Le tematiche affrontate vanno dall’occulto, alla filosofia al suicidio.
Nel 2004 viene pubblicato l’EP “De Praestigiis Daemonum” e dopo aver rilasciato una demo Rehearsal nel 2009 dal titolo “MMIX Rrehearsal Demo“, Nel 2014 pubblicano il loro ultimo album “Dæmonarchrist – Dæmon Est Devs Inversvs” sotto la Paragon Records

 

☠ IMAGO MORTIS ☠

Imago Mortis - Photo

La band Bergamasca formatasi nel 1994 per mano di Abibial e Maelstrom.
Nati inizialmente con il nome di NEMA, le tematiche affrontate vanno dall’esoterismo alla morte, dall’occultismo alle Alpi tradizionali. I testi sono spesso scritti in italiano o in latino.
La band registrerà tra il 1998 e il 2004 5 demo ed uno split tutti completamente autoprodotti:

Malleus Maleficarum nel 1998 in Tape limitata a 300 copie

Danza macabra nel 1999 in tape limitata a 33 copie

Daemoni vivunt nel 2000 in tape limitata a 99 copie

Mors triumphalis nel 2001 in cd limitato a 500 copie

Brixheim (Split coi bresciani Exsecratum) nel 2002

Black Arctic Sun nel 2004

Una Foresta Dimenticata“, Il loro primo full length vedrà la luce soltanto nel 2006, si tratta di un album Black Metal tipicamente old school, grezzo e aggressivo composto da 5 tracce di puro male. L’album è uscito a 1000 copie sotto la francese Drakkar Productions. Nel 2007, sempre sotto Drakkar Production pubblicano la compilation “Mors Triumphalis” contenente alcuni vecchi brani riregistrati e brani un po più recenti mentre il 2009 invece sarà l’anno di un altro loro grandissimo album, ovvero “Ars Obscura” uscito in tiratura limitata a 1000 copie.
Se amate la violenza pura… questo album fa decisamente per voi!!!
Assieme a demo e album non potevano certo farsi mancare un EP, ed ecco perchè nel 2012 pubblicano “Sgàbula“, un 7” in vinile limitato a 250 copie contenente solo due tracce, la prima, Ol Sègn cantata in  in bergamasco mentre la seconda, Sabba è cantata in italiano. Infine è il turno di “Carnicon” ultimo album della band  pubblicato nel 2014 e di cui vi lascerò un assaggio dell’album. Che dire…  “HAIL IMAGO MORTIS!!!!”

WEBSITE

 

☠ ORCRIST ☠ 

Orcrist - Photo

Qui voglio presentarvi un progetto creato da un personaggio che è rimasto molto in contatto con molti esponenti della scena Black Metal scandinava e che ha addirittura collaborato con alcuni di essi, sto parlando degli Orcrist.
Partiamo dal nome della band, Orcrist viene dal mondo Tolkeniano ed è il nome di un arma elfica presente nel libro “Lo Hobbit”.
Nati nel 1999 per mano di Grav e Bhaal ed altri incogniti ragazzi col nome Eld, successivamente Grav e Bhaal decisero di cambiare nome in Orcrist, con questo moniker hanno rilasciato a cavallo tra il 99 al 2001 ben 7 demo (di cui 3 sono rehearsal varie) e le demo “Over Man’s Doom” “The Third Imperyum” (questo uscito in versione cd e limitato a sole 50 copie mentre le altre uscirono tutte in versione tape) e “Primitive Damnation“, demo totalmente autoprodotte e auto rilasciate o scambiate con altri personaggi della scena.
Nel 2003 pubblicano uno split con i norvegesi Isvind chiamato “Kuldedød / Det hedenske Norge” in formato 7″ vinile a sole 300 copie sotto la Hearse Records.  Questa collaborazione nasce in un periodo in cui gli Isvind sembrava che stessero via via morendo; e gli Orcrist avendo vari problemi con la loro label di allora. Da queste problematiche nacque questo split, che darà il via ad una lunga collaborazione tra le due band.
Nel 2004 finalmente la band dà alla luce il loro primo Full LengthSlaged Ved Trollheim” uscito sotto Desolate Landscape in tiratura limitata 500 copie.
Ecco una panoramica dei lavori successivi pubblicati dalla band:

Black Blood Raised – 2006 uscito sotto Hearse Records in edizione limitata a 1000 copie

We Come In War – 2009 uscito sotto Apollon Records in edizione limitata a 1000 copie

Fallen – 2011 uscito sotto Aphelion Productions in edizione vinile limitato 500 copie

Catacomb – 2016 uscito sotto Von Frost Records in tape limitata 166 copie

The Return of Armageddon – 2017 uscito sotto Von Frost Records in tape limitata 250 copie

 

CURIOSITA’ riguardanti l’album Fallen:

  • L’album vede la partecipazione di Goblin degli Isvind alla voce
  • La lyrics del brano “On  the Wings of Night” è stata scritta nel 1998 da Hendrik Möbus degli Absurd
  • L’outro “The Return of Silence pt 2″ è stata composta da Hugin degli Uruk-Hai.

 

☠ LORD AGHEROS ☠

Risultati immagini per lord agheros black metal

Scendendo ancora nella nostra amata penisola in questa rubrica possiamo trovare un altro musicista che ha contribuito molto nella scena black metal, arricchendolo con un pizzico di elementi Ambient.
Spostiamoci quindi a Catania per conoscere Lord Agheros, one man band nata nel 1999 da Gerassimos Evangelou.
Purtroppo le informazioni su Lord Agheros sono molto poche, si sa che il suo stile è un black metal con basi ambient molto cupe e malinconiche con un obiettivo ben preciso, traghettare l’ascoltatore facendogli intraprendere un viaggio dentro se stesso, senza ambizione di meta né durata.
Per fare questo, i primi tre lavori girano attorno a 3 concept album che si fondono in uno, nonostante il progetto sia nato alla fine degli anni 90 il primo album “Hymn” viene rilasciano in maniera indipendente ed in tiratura limitata solo nel 2007, mentre i due lavori successivi che chiudono il concept “As a Sin” del 2008 e “Of Beauty And Sadness” nel 201″ vengono pubblicati sotto la label italiana My Kingdom Music.
Nel 2012 viene pubblicato “Demiurgo“, il 4° Full Length, che contiene ben 17 tracce per la durata complessiva di 1 ora e “Nothing at All”, l’ultimo album ad oggi del progetto viene pubblicato nel 2016.

 

☠ FORGOTTEN TOMB ☠

Risultati immagini per forgotten tomb

Non posso assolutamente dimenticarmi della band che proviene dalla mia stessa città, i Forgotten Tomb, ed è proprio con loro che si chiuderà la prima decade di questo lungo viaggio.
Nati a Piacenza nel 1999 inizialmente come one man band per mano di Herr Morbid (frontman e chitarrista della band) sono diventati con gli anni una delle band più importanti della scena Depressive Black metal non solo italiana ma internazionale.
Il loro primo EP “Obscura Arcana Mortis” viene pubblicata nel 2000 sotto Treblinka Productions a sole 215 copie.
Questo EP a differenza dei lavori successivi richiama uno stile molto Black Metal old school rispetto ai lavori successivi.
Nell’Agosto 2002 viene alla luce il loro primo Full Length “Songs To Leave” (di cui hanno fatto recentemente un live speciale dove riproponevano l’intero album al Metalitalia Fest) pubblicato sotto Selbstmord Services.
Questo disco vede alla batteria Wedebrand (ex Shining/Skitliv).
Sempre come one man band viene pubblicato “Springtime Depression” sotto Adipocere Records e vede sempre Wedebrand alla batteria.
Questo disco assieme a “Songs to Leave” sarà considerato uno dei loro dischi storici. Nel 2004 Forgotten Tomb decide che è il momento di diventare una vera e propria band e l’uscita del loro 3° album “Love’s Burial Ground” vede una formazione che è rimasta più o meno invariata fino ad oggi con Algol al basso, Asher alla batteria e Razor SK alla chitarra e seconda voce. Tre anni dopo, nel 2007 la band firma per Avantgarde Music dando alla luce poco dopo il loro quarto album “Negative Megalomania“, in questo disco vi iniziano ad essere presenti delle influenze più Doom sia per i ritmi dei brani sia per i passaggi di voce che danno spazio anche a parti in pulito. sempre sotto Avantgarde, per celebrare i loro 10 anni di attività pubblicano “Vol.5: 1999-2009″, un doppio cd con delle remaster di vecchi brani e 3 cover. In seguito la band lascerà Avantgarde per firmare un contratto con la label Polacca Agonia Records, label che vede nel suo roster band di grosso calibro come Anaal Nathrakh, Enthroned, Infernal War ecc… e con la quale pubblicheranno l’album “Under Saturn Retrograde” (l’ultimo che vede in formazione Razor SK che successivamente lascerà la band.
Sotto questa etichetta pubblicheranno anche:

  • …And Don’t Deliver Us From Evil (2012)
  • Hurt Yourself And The Ones You Love (2015) album che vede A. dei Whiskey Ritual alla chitarra, sarà l’unico album che registrerà coi FT
  • We Owe You Nothing (2017)

CURIOSITA’
Parlando di cover nel Dicembre 2011 viene pubblicato uno Split dal titolo “A Tribute To GG Allin” che vede Forgotten Tomb e i Whiskey Ritual da Parma in questo 7″ vinile + CD limitato a 300 copie uscito per Southern Apocalypse Records con tre cover di GG Allin da parte dei Forgotten Tomb e tre da parte dei Whiskey Ritual.

WEBSITE

 

 

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *