DREAMSHIFT – Seconds

DREAMSHIFT – Seconds

DREAMSHIFT – Seconds

TITOLO: Seconds
ARTISTA: Dreamshift
GENERE: Atmospheric Black Metal / Post Rock
ANNO: 2017
PAESE: Germany
ETICHETTA: STF Records

La one man band Dreamshift nasce ad Aprile 2017 nella regione della Bavaria, Germania e il 6 di questo mese, rilascia il suo primo full-length dal titolo Seconds; un album i cui testi sono incentrati su argomenti come il senso della vita e le reazioni sociali. Il sound di questo platter si può descrivere come un mix di sonorità che traggono ispirazione dal Post Rock e dall’Atmospheric Black Metal. Le melodie gentili che si sviluppano sulle tempeste date dai blast-beat, gli screams che sfondano il muro delle chitarre e un tono fondamentalmente caldo e cordiale sono alla base del progetto Dreamshift.

L’album è composto da sei tracce e due interludi musicali. Il mix presente nel sound del progetto si percepisce già dalla traccia di apertura, Flowers, dove ad un iniziale arpeggio di chitarra acustica, sovrapposto ad un accompagnamento che ricorda il suono di un mandolino, viene cucito un riff grezzo e pesante a cui si aggiungono ritmica e vocals acide il tutto sostenuto da una timida tastiera in sottofondo. La forte velocità della batteria nella prima parte del brano destabilizza, specie con lo stacco improvviso che riporta tutto su un piano melodico e semi-acustico per poi sfociare nuovamente nella violenza più diretta per poi ritornare lento e delicato, concludendosi all’insegna della velocità. Una partenza dove l’unico neo potrebbe essere la prima scelta dei patterns di batteria al primo cambio, mentre nel finale risultano molto più azzeccati. Sullo stesso piano anche l’andamento della seconda traccia, Growing Up, dove il connubio tra aggressività e melodia appare già più equilibrato sia strumentalmente che vocalmente.  Superato il primo intermezzo di sola tastiera e voce recitata, Everything, si ritorna al Black atmosferico intriso di elementi rock moderni con Remember, che appare come il proseguimento della traccia precedente. Stilisticamente non ci si allontana dalle prime due canzoni, ma l’approccio è più diretto ad un’impronta Rock mentre i connotati Black restano principalmente nella voce. Circle procede su binari più Black ma sempre intrisi di una buona carica melodica che tiene viva l’atmosfera e non sposta l’idea alla base del progetto DreamshiftDark Blue, il secondo intermezzo, sempre scritto per sola tastiera e voce, spiana la strada per la corsa finale con Bright Eyes Just Like Rain che chiudono l’album nel medesimo modo con cui è iniziato e portando sempre più in crescendo le atmosfere di Flowers Growing Up e accentuandone ancor di più i tratti melodici.

Un debutto di buon auspicio, forte di una produzione pulita che ben si presta per questo genere e permette di godere sia dei riffs grezzi e distorti sia della cura nella composizione delle parti acustiche e delle linee melodiche. Di pregio la prova vocale ben inserita all’interno degli arrangiamenti.

VOTO: 80/100

TRACKLIST:

  1. Flowers
  2. Growing Up
  3. Everything
  4. Remember
  5. Circles
  6. Dark Blue
  7. Bright Eyes
  8. Just Like Rain

LINE-UP:

Frank – All Instruments / Vocals

WEB:

Facebook: https://www.facebook.com/DreamshiftOfficial/

Label: http://www.stf-records.de

Avatar

daniele_vasco

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *