THAMIEL – Sign Of Deception

THAMIEL – Sign Of Deception

THAMIEL – Sign Of Deception

TITOLO: Sign Of Deception
BAND: Thamiel
ANNO: 2015
LABEL: Autoprodotto
GENERE: Blackened Death
PAESE: Italia

 

I Thamiel sono una band italiana che nasce con l’intenzione di fondere le sonorità Black Metal Old School e quelle più moderne con quelle Death Metal, anche queste sia le più Old School che le più moderne, andando a creare così un sound decisamente personale ed in grado di offrire un altissimo tasso di violenza inaudita.
Ancora immersi nel profondo mare dell’underground italiano la band è prossima al rilascio del loro primo lavoro e nell’attesa ci hanno reso disponibile questo primo singolo per farci un’idea: Sign Of Deception.§Il brano si apre con un tipico riff Black Metal, davvero molto poco ispirato e che ci rimanderà alla mente subito tutta l’ondata di Black Norvegese: il riff in sé però è forse il punto più basso del brano, il più banale. Dopo l’intro il brano proseguirà con un Blackened Death ben fatto, molto tendente al Black, dall’atmosfera oscura. Le chitarre hanno un sound estremamente distorto, la voce invece sarà potente da subito. La violenza aumenta in continuazione, il brano ha continue mutazioni con altrettanti riff questa volta molto più divertenti e potenti. Dopo poco più di tre minuti dei potenti breakdown ci introducono alla parte finale molto potente e che si allontana leggermente dal Black prediligendo lidi più Death.
Seppur non estremamente complesso e senza un’elevata produzione il brano riesce ad evitare la banalità troppo facilmente riscontrabile nel Blackened Death che oggi sforna troppi lavori piatti, fini a sé stessi e tutti uguali e senza personalità.
Per ora sembra che la musica dei Thamiel abbia un’anima, speriamo non venga lasciata a morire.

Voto: 69/100

Tracklist:
1. Sign Of Deception

Line Up:
Stefano Marella
– Voce
Gianluigi Papadia
– Chitarra
Andrea Caiulo
– Basso
Antonio Cape Greco
– Batteria

Facebook: https://www.facebook.com/thamielband/

Avatar

jonathan

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *