Sulphur Aeon

Sulphur Aeon

Sulphur Aeon

I Sulphur Aeon sono una band tedesca formatasi nel 2010. Il gruppo comprende tre soli membri, M. (Martin Hellion, voce), T. (Torsten Horstmann, chitarra e basso) e D. (Daniel Dickmann, batteria), mentre per i live vengono affiancati da Andreas Koort (chitarra) e Sascha Schiemann (basso): particolarità del gruppo è che non tende a fare tour, ma solo qualche concerto ogni tanto. La band prende gran parte della sua ispirazione dai miti di Chtulhu di H. P. Lovecraft, mettendoli su una base blackened death feroce, tagliente, tecnico ma anche in parte melodico (anche se in piccolissima percentuale). Finora la band ha pubblicato una demo, un EP e due album.

La prima (e finora unica) demo del gruppo esce nel 2010: Sulphur Psalms contiene cinque tracce, per poco più di diciassette minuti. La copertina fa già presagire il contenuto della musica, un vortice caotico dal quale non c’è salvezza. Nonostante sia solo una demo, la qualità della produzione è buona e non va ad influenzare troppo il suono.

Nel 2012 esce il primo EP, Deep Deep Down They Sleep, contenente solo due tracce: la velocissima e distruttiva … Deep Deep Down They Sleep e la un po’ più controllata Ruins Underneath the Waves. A partire da questo EP si aggiunge al gruppo D., dato che nella demo le parti di batteria erano state fatte da T. con una drum machine.

Ad inizio gennaio 2013 esce il primo album del terzetto, Swallowed by the Ocean’s Tide, che riesce a riscuotere parecchio successo nel circuito underground. Come per l’EP, viene prodotto dalla Imperium Records sotto forma di vinile, per poi venire ristampato successivamente in formato CD e venduto solo ai loro concerti.

Gateway to the Antisphere esce ad aprile 2015, e al contrario del precedente album, viene stampato anche in formato CD. L’album continua il sound del precendente lavoro, ma qui sembra quasi essere più violento e cupo, come se facesse annegare l’ascoltatore in delle antiche rovine sommerse da tempo immemore.

Alessandro Saba

alessandro_saba

Penso dunque sono. Scrittore a tempo (molto) perso, avido ascoltatore di musica.

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *